Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Camillo Cametti at Large

Analisi della stagione in vasca lunga (50 m) / I Campionati Mondiali virtuali

MONDIALI VIRTUALI: Piero Codia oro mondiale virtuale nei 100 farfalla!

Italia 9 volte sul podio mondiale virtuale, sei fra gli uomini e tre fra le donne. Fra i maschi, oltre all’oro di Codia, anche gli argenti virtuali di Alessando Miressi e Andrea Vergani, i 2 bronzi di Gregorio Paltrinieri (800 e 1500 stile libero) e il bronzo di Fabio Scozzoli (50 rana). Fra le donne 2 argenti con Simona Quadarella (800 e 1500) e un bronzo con Margherita Panziera (200 dorso). Quarti posti per Simona Quadarella (400 stile libero), Ilaria Cusinato (400 misti). Azzurri presenti nel

La fine del mese di agosto segna il passaggio fra la stagione in vasca lunga e la stagione in vasca corta. Il 2018 in vasca lunga è stato vivacizzato da numerosi meeting importanti (Sette Colli, Mare Nostrum, Gran Prix Series negli Stati Uniti, Campionati nazionali e Trials vari), e da quattro grandi meeting internazionali (Big Four): Giochi del Commonwealth (5-10 aprile), Campionati Europei (3-9 agosto), Giochi Pan Pacifici (9-14 agosto) e Giochi Asiatici (18-24 agosto).
Continua a leggere...

Camillo Cametti at Large

Sport, gli scandali non finiscono mai – Gli abusi sessuali

SPORT: l’isola (felice) che non c’è

Dopo l’inarrestabile e mal gestita piaga del doping, dopo i numerosi casi di corruzione e malaffare nelle alte sfere dei dirigenti sportivi internazionali, l’ultima piaga ad emergere in ordine di tempo è quella degli abusi sessuali ai danni di giovani atlete.

Un tempo si diceva che lo sport era un'isola felice. Ammesso che lo sia stato, da tempo non è più così. Dopo l’inarrestabile e mal gestita piaga del doping, dopo i numerosi casi di corruzione e malaffare nelle alte sfere dirigenziali dello sport internazionale, l’ultimo scandalo a emergere con grande evidenza è quella relativo agli abusi sessuali ai danni di giovani atlete. L’emersione si deve soprattutto al recente processo all’ex medico della Nazionale americana di ginnastica, il dottor Larry Nassar, e alle dichiarazioni dell’ex nuotatrice americana Ariana Kukors.
Continua a leggere...

Camillo Cametti at Large

La commedia dei migliori Atleti dell’Anno / Il caso di Katie Ledecky

Ledecky migliore atleta del 2017? Non per la Fina

Il quotidiano sportivo francese L’Equipe la ritiene l’atleta donna numero uno al mondo. Anche per gli americani la nuotatrice è la migliore atleta onnisport dello scorso anno.

Per il quotidiano sportivo francese L’Equipe il “Campione dei Campioni” del 2017, cioè il miglior atleta, di qualsiasi sport, nell’anno appena trascorso, è Katie Ledecky. E’ la seconda volta che la grande nuotatrice americana ottiene questo riconoscimento da L’Equipe, la prima fu nel 2014, e la cosa ha dello straordinario poiché prima della Ledecky nessun altro nuotatore era stato onorato, nemmeno Michael Phelps dopo le quattro medaglie d’oro olimpiche di Atene 2004 né le otto di Pechino 2008, e neppure le cinque di Londra 2012.
Continua a leggere...

Camillo Cametti at Large

Martedì 9 Gennaio 2018 – Classifiche e premi di fine anno / I migliori del 2017 - Il nostro punto di vista

Il rito dei migliori di fine anno, cui prodest?

L’inutile inflazione delle graduatorie dei migliori dell’anno, e dei premi talvolta annessi, giova principalmente a chi organizza i concorsi e proclama i vincitori.

Riprendiamo a scrivere dopo la pausa per le Festività occupandoci delle classifiche dei migliori atleti dell’anno appena trascorso, e dei premi talvolta ad esse associati.
Continua a leggere...

Camillo Cametti at Large

Nell’ultimo mese Paolo Barelli ha messo in cantiere una nutrita serie di iniziative

BARELLI a tutto campo

Un’ offensiva che spazia dalla politica, sportiva e tout court, alle relazioni internazionali e alla presenza mediatica.

Il dinamismo, la sagacia, l’avvedutezza, l’esperienza, il valore aggiunto dei suoi trascorsi da atleta di vertice e la visione con cui Paolo Barelli esercita i suoi incarichi di presidente della FIN e di presidente della LEN sono sotto gli occhi di tutti. Una carica dinamica contagiosa la sua, alimentata da una forte e autentica passione, che spiega la sua capacità di imprimere una forte motivazione ai membri del suoi staff e dei team che lavorano con lui nei due organismi per il raggiungimento degli obbiettivi.
Continua a leggere...

Camillo Cametti at Large

Praga (Repubblica Ceca), 31 Ottobre/3 Novembre 2017 – Assemblea ANOC

JULIO MAGLIONE “assolve” lo SCEICCO e sollecita per lui l’applauso dell’assemblea

Il presidente della FINA, anche vice presidente dell’Associazione dei Comitati Olimpici Nazionali presieduta dallo Sceicco Ahmad Al-Fahad Al-Sabah, gratificato con uno speciale premio alla carriera.

Un tempo uno dei generi teatrali più in voga, in Italia e in altri paesi europei, era la Commedia dell’Arte. Da qualche anno il teatrino della politica sportiva ci ha abituati a una nuova forma artistica, l’Arte della Commedia (ma in certi casi sarebbe più appropriato dire l’Arte della Farsa). L’ultimo esempio viene da Praga, dove si è conclusa l’annuale assemblea generale dell’Associazione dei Comitati Olimpici Nazionali (ANOC), presieduta dallo Sceicco con il codino Ahmad Al-Fahad Al-Sabah, cittadino del Kuwait, un paese non certo ai vertici dello sport mondiale.
Continua a leggere...

Camillo Cametti at Large

Il Caso “Allenatore dell’Anno 2017” – Una strana polemica, per fortuna quasi chiusa

ALLENATORE DELL’ANNO: “un tempo per tacere e un tempo per parlare”

Della brutta lite per il premio intitolato ad Alberto Castagnetti resta soltanto lo strascico dell’inchiesta della Procura Federale.

Per indole e per scelta professionale mi sono sempre astenuto dall’ intervenire in polemiche che non riguardano la realtà vera degli sport di cui da lungo tempo mi occupo come giornalista. Tuttavia, molti hanno sollecitato la mia opinione sulla polemica sorta dopo l’annuncio del vincitore del premio Allenatore dell’Anno “Alberto Castagnetti” 2017. Mi è stato detto: come membro della giuria e come esperto internazionale della materia, visto che presiedi il Comitato di Selezione dell’International Swimming Hall of Fame (che ogni anno designa i meritevoli ad entrare nell’olimpo degli “Immortali”) -, e anche come amico di una vita di Alberto Castagnetti non puoi far finta di niente.
Continua a leggere...

Camillo Cametti at Large

Roma, Lunedì 25 Settembre 2017 – 3° "Gala dei campioni azzurri" #Meravigliosi

La FIN ha celebrato un’altra stagione di successi

Per il terzo anno consecutivo la Federnuoto presieduta da Paolo Barelli è al vertice dello sport italiano ed è fra le migliori federazioni nazionali del mondo.

Nel 2017 la Federazione Italiana Nuoto si è confermata la prima federazione sportiva nazionale per qualità e quantità di successi conseguiti a livello internazionale, ai Mondiali di Budapest soprattutto ma anche nelle altre competizioni mondiali ed europee. La FIN è al vertice dello sport italiano da almeno un triennio: Mondiali di Kazan 2015, Europei di Londra 2016, Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016- dove la FIN fu l’unica federazione nazionale a vincere medaglie in tutte cinque le discipline governate dalla FINA - e Mondiali di Budapest 2017.
Continua a leggere...

Camillo Cametti at Large

Gwangju (Corea del Sud), 8 Settembre 2017 - Ennesimo scandalo nel nuoto

Incredibile: l’ex dopato Park nominato ambasciatore dei Mondiali di Gwangjiu 2019!

Ancora una volta travalicati confini dell’etica.

La 18a edizione dei Campionati del Mondo FINA, che avrà luogo a Gwanjiu, importante città della Corea del Sud, nell’estate del 2019, non era nata sotto una buona stella. A Kazan, nel 2015, la FINA assegnò l’organizzazione dei Mondiali 2019 alla città coreana sulla base di un documento di impegno firmato dal sindaco. Successivamente emerse che la firma era stata contraffatta, sicché il ritiro dell’assegnazione dell’organizzazione sembrava inevitabile. Invece, grazie a un frenetico lavoro di diplomazia, il sindaco venne convinto a confermare l’accettazione dei Mondiali firmando di proprio pugno il relativo documento, ed evitando così anche una severa punizione al presidente del comitato promotore, al quale era stata fatta risalire la responsabilità della falsificazione della firma. Ora a Gwangju hanno fatto di peggio.
Continua a leggere...

Camillo Cametti at Large

FINA in Crisi, Martedì 4 Luglio 2017 – Acque agitate alla vigilia del Congresso

FINA: la sacrosanta battaglia di Paolo Barelli

Per opporsi ad una gestione poco trasparente e costellata di scandali Barelli – segretario onorario uscente della FINA, presidente della LEN e della FIN – si è candidato alla presidenza della FINA – elezioni il 22 luglio a Budapest – , pubblicando un Manifesto per il cambiamento. Intanto il Kuwait, con una lunga lettera, ha rinnegato il primo vice presidente FINA, Usain Al Musallam, cittadino kuwaitiano. Contro l’attuale gestione anche la nuova associazione mondiale nuotatori professionisti.

Qualche giorno fa, sabato 30 giugno, il numero uno dello sport mondiale, il presidente del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) Thomas Bach, non uno qualsiasi, ebbe ad affermare: “La corruzione e le manipolazioni nelle federazioni erodono la fiducia nello sport”. L’autorevolezza e la fondatezza di questa affermazione sono indiscutibili e, poiché “manipolazioni” si sono riscontrate alla FINA durante il secondo mandato dell’ormai ultra ottuagenario presidente Julio Cesar Maglione, e tuttora si riscontrano, l’affermazione di Bach appare come un’ ulteriore legittimazione della sacrosanta battaglia intrapresa da Paolo Barelli per dare una speranza ai tanti che chiedono alla FINA un cambio di rotta su molti fronti.
Continua a leggere...
TuffiblogArenaHotel Consul

Twitter