Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Ultimi articoli

Altro | FINA 

FINA: la sacrosanta battaglia di Paolo Barelli

Per opporsi ad una gestione poco trasparente e costellata di scandali Barelli – segretario onorario uscente della FINA, presidente della LEN e della FIN – si è candidato alla presidenza della FINA – elezioni il 22 luglio a Budapest – , pubblicando un Manifesto per il cambiamento. Intanto il Kuwait, con una lunga lettera, ha rinnegato il primo vice presidente FINA, Usain Al Musallam, cittadino kuwaitiano. Contro l’attuale gestione anche la nuova associazione mondiale nuotatori professionisti.

Nuoto

USA TRIALS: non solo Ledecky

Dopo le prime tre giornate realizzati già 20 tempi fra i primi tre più veloci del mondo nel 2017, 10 maschili e altrettanto femminili

Nuoto

SETTE COLLI – Edizione di lusso. Punte azzurre in salute

Record italiano e mondiale juniores per Nicolò Martinenghi nei 100m rana, dietro il fuoriclasse britannico Adam Peaty. Convincenti vittorie per Gregorio Paltrinieri (1.500 stile libero) e Federica Pellegrini (200 stile libero).

Nuoto

Gibson e la grande sfida dell’Energy Standard Club

Abbiamo incontrato James Gibson sulle tribune del “Sette Colli” per parlare del suo Team e del prossimo grande spettacolo natatorio ”Energy for Swim”, che si terrà sempre nel meraviglioso complesso del Foro Italico, i prossimi 8 e 9 agosto con scopi umanitari.

Nuoto

BP 2017: Daniel Gyurta sarà sul blocco di partenza ai Mondiali, sfiderà Watanabe e Koch

Ritiratosi dopo la deludente Olimpiade di Rio Daniel Gyurta, campione olimpico dei 200 rana nel 2012, ci ha ripensato: ha ripreso ad allenarsi con nuovo coach convinto di essere “in grado di raggiungere lo stesso livello di prima “.

Pallanuoto

Addio a GIGI MANNELLI, bomber dal tiro micidiale

Napoletano della Canottieri, aveva fatto parte del Settebello vincitore della medaglia d’oro alle Olimpiadi di Roma del 1960.

Notizie & Eventi

  • Tuffi

    Universiadi 2017: Auber e Tocci centrano la finale di Nicola Marconi

    Il cosentino dell'Esercito si qualifica agevolmente (4° in eliminatoria, 6° in semifinale) e proverà a giocarsi una medaglia contro russi e sudcoreani. Il tuffatore della Marina Militare fatica in eliminatoria (16°) ma rimonta in semifinale (12°). Oro dalla piattaforma femminile alla nordcoreana Kim Kuk Hyang, iridata a Kazan 2015.
  • Nuoto | FINA 

    MONDIALI JR – Domani il via a cura di Redazione

    La manifestazione è una vetrina per la giovane élite del nuoto mondiale. Nicolò Martinenghi punta dell’Italia.
  • Nuoto

    Paltrinieri irrompe e svetta anche alle UNIVERSIADI: oro nei 1500 stile libero di Camillo Cametti

    Nettamente battuto l’ucraino Mykhailo Romanchuck. Ottavo Domenico Acerenza che aveva nuotato il tempo più veloce delle batterie. L’oro di Greg è la terza medaglia per l’Italia, dopo i due argenti della 4x100m stile libero maschile nella prima giornata e di Elena Di Liddo nei 50m farfalla nella seconda giornata.
  • Tuffi

    Universiadi 2017: BRONZO per Auber e Bilotta nel sincro misto di Nicola Marconi

    L'inedita coppia conquista la prima medaglia per i tuffi a Taipei. Buona prestazione per le due giovani tuffatrici azzurre Flaminio e Pallotta, alle primissime esperienze internazionali.
  • Tuffi

    Universiadi 2017: Flaminio-Pallotta quinte, Tocci sesto di Nicola Marconi

    Tocci paga l'errore sul doppio e mezzo indietro e perde l'occasione di una medaglia alla sua portata. Bene le esordienti romane nel sincro piattaforma.
  • Tuffi

    Universiadi 2017: finale mancata per le azzurre di Nicola Marconi

    Primi ori della manifestazione a Messico (Hernandez da 1 metro) e Russia (Shleikher-Izmailov nel sincro 10 metri). 17° posto per la Bilotta, 29° per la Flaminio.
  • Tuffi

    Universiadi 2017: convocati e programma gare di Nicola Marconi

    La Shih-hsin Hall B1 Diving Pool di Taipei, capitale della Repubblica di Taiwan, sarà sede dal 20 al 27 agosto delle gare di tuffi valide per le Universiadi 2017, competizione dedicata agli studenti universitari e atleti di tutto il mondo.
  • Tuffi | Master 

    BUDAPEST 2017: Ai Master 13 medaglie, è record di Nicola Marconi

    In mano agli azzurri sono finite 4 medaglie d’oro, 3 d’argento e 6 di bronzo; contiamo anche 4 piazzamenti al 4° posto, 5 al 5° posto e 10 al 6° posto.
  • Nuoto

    WORLD CUP/3 – WR per Sarah Sjostrom (100 SL) e Mireia Belmonte (400 misti) a cura di Redazione

    Per la svedese, che sconfigge la pur ottima Ranomi Kromowidjojo, è il quinto record mondiale da lei realizzato nel 2017, il secondo sui 100 stile libero in otto giorni. La spagnola toglie il record alla Hosszu. Due bronzi per Marco Orsi – 50 e 100 stile libero. Bronzo anche per Gabriele Detti sui 400 stile libero. Tris d’oro per Sjostrom, Belmonte, Hosszu e Morozov.
  • Eventi

    ENERGY FOR SWIM/2 – Detti nei 400 stile libero, Sjostrom altro tris a cura di Redazione

    Federica Pellegrini è terza nei 100m stile libero. Sul podio anche Fabio Scozzoli e Nicolò Martinenghi e Arianna Castiglioni nei 50m rana e Piero Codia, Elena Di Liddo e Ilaria Bianchi nei 100 farfalla.

Il Mondo Del Nuoto su Twitter

Personaggi

Camillo Cametti at Large

FINA in Crisi, Martedì 4 Luglio 2017 – Acque agitate alla vigilia del Congresso

FINA: la sacrosanta battaglia di Paolo Barelli

Per opporsi ad una gestione poco trasparente e costellata di scandali Barelli – segretario onorario uscente della FINA, presidente della LEN e della FIN – si è candidato alla presidenza della FINA – elezioni il 22 luglio a Budapest – , pubblicando un Manifesto per il cambiamento. Intanto il Kuwait, con una lunga lettera, ha rinnegato il primo vice presidente FINA, Usain Al Musallam, cittadino kuwaitiano. Contro l’attuale gestione anche la nuova associazione mondiale nuotatori professionisti.

Qualche giorno fa, sabato 30 giugno, il numero uno dello sport mondiale, il presidente del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) Thomas Bach, non uno qualsiasi, ebbe ad affermare: “La corruzione e le manipolazioni nelle federazioni erodono la fiducia nello sport”. L’autorevolezza e la fondatezza di questa affermazione sono indiscutibili e, poiché “manipolazioni” si sono riscontrate alla FINA durante il secondo mandato dell’ormai ultra ottuagenario presidente Julio Cesar Maglione, e tuttora si riscontrano, l’affermazione di Bach appare come un’ ulteriore legittimazione della sacrosanta battaglia intrapresa da Paolo Barelli per dare una speranza ai tanti che chiedono alla FINA un cambio di rotta su molti fronti.
Continua a leggere...
TuffiblogArenaHotel Consul