Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Nuoto | LEN 

Glasgow, Lunedì 6 Agosto 2018 – 34i Campionati Europei (50m)/Correzioni della Seconda Giornata - Sabato 4 Agosto

EUROPEI/2: revisionati i risultati di nove gare

Un inspiegabile errore del sistema di cronometraggio ha attribuito ai concorrenti tempi inferiori di 10 centesimi rispetto a quelli reali. Per fortuna l’errore non ha invalidato i record del modo realizzati da Adam Peaty nei 100 rana e da Kliment Kolesnikov nei 50 dorso.

  • Share
LEN European Aquatics Championships 2018

A causa di un inedito, inspiegabile, errore, dovuto a non meglio specificati problemi tecnici al cronometraggio in 9 gare della penultima sessione di finali, quella di sabato 4 agosto, i risultati di quelle gare hanno dovuto essere revisionati. Ieri, domenica 5 agosto, a sessione di finale inoltrata, la LEN ha comunicato la notizia via e-mail, e con essa le correzioni.

Si tratta di un incidente spiacevole, anche perché costringe a rivedere alcune valutazioni e commenti fatti in sede di cronaca. Ad esempio, i 10 centesimi in più al tempo realizzato sugli 800m stile libero da Simona Quadarella (in copertina) significano che nel ranking all-time la nuova regina europea del mezzofondo non ha superato la leggendaria Janet Evans di 7 centesimi ma si è avvicinata al tempo stabilito dalla fuoriclasse americana nel lontano 1989, rimanendone al di sopra per 3 centesimi.

Per fortuna l’errore non ha tolto ha Adam Peaty la soddisfazione di avere realizzato il primato del mondo dei 100m rana, da lui migliorato però di soli 3 centesimi, a 57.10, anziché di 13 centesimi, a 57.00, come inizialmente indicato. Pertanto, anche il suo rammarico per non essere riuscito a infrangere il muro dei 57 secondi non aveva ragione di essere.

Sempre per fortuna il cronometraggio della finale dei 50m dorso in cui il russo Kliment Kolesnikov  ha realizzato il record mondiale nuotando la distanza in 24 secondi netti (il precedente era del britannico Liam Tancock con 24.04), non era inficiato da errori.

 

Risultati corretti

 

Finali

100m rana uomini: 1. Peaty (GBR) 57”10 (R.M.; prec. 57”13 Peaty, 7 agosto 2016, Rio de Janeiro), 2. Wilby (GBR) 58”64, 3. Chupkov (RUS) 59”06, 5. Scozzoli 59”61.
50m stile libero donne: 1. Sjostrom (SWE) 23”74, 2. Blume (DEN) 23”75, 3. Kromowidjojo (NED) 24”21.
100m farfalla donne: 1. Sjostrom (Swe) 56”23, 2. Chimrova (RUS) 57”40, 3. Di Liddo 57”68, 4. Bianchi 57”72.
800m stile libero donne: 1. Quadarella 8’16”45 (R.I), 2. Kesely (HUN) 8’22”01, 3. Egorova (RUS) 8’24”71.
Staffetta 4×200 stile libero mixed: 1. Germania 7’28”43, 2. Russia 7’29”37, 3. Gran Bretagna 7’29”72, 5. Italia 7’32”37 (Megli 1’47”48, Proietti Colonna 1’48”37, Pellegrini 1’56”76, Panziera 1’59”76).
Semifinali

100m stile libero uomini: 1. Miressi 48”21, 2. Metella (FRA) 48”41, 3. Grinev (RUS) 48”58, 3. Nemeth (HUN) 48”58, 7. Dotto 48”76.
200 farfalla uomini: 1. Kenderesi (HUN) 1’55”26, 2. Milak (HUN) 1’55”48, 3. Bromer (DEN) 1’55”83, 9. Burdisso 1’57”20, 13. Berlincioni 1’58”09.
100 rana: 1. Efimova (RUS) 1’05”87, 2. O’Connor (GBR) 1’06”99, 3. Castiglioni 1’07”91, 8. Carraro 1’07”71.

 

Foto Deeepbluemedia.eu-Inside.com

 

Leggi anche...

TuffiblogArenaHotel Consul

Twitter