Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Pallanuoto | LEN 

Barcellona, Mercoledì 18 Luglio 2018 – 33i Campionati Europei Maschili/2a Giornata

EURO 5/UOMINI 2: Settebello strabiliante, annientata l’Ungheria (12-5)

E’ la vittoria più cospicua ottenuta dagli Azzurri contro i magiari nella storia quasi centenaria degli Europei di pallanuoto. Incredulo e felice il CT Sandro Campagna. L’Italia promossa direttamente ai quarti, così come la Serbia (11-9 alla Russia) e la Grecia (12-7 all’Olanda).

  • Share
33rd LEN European Water Polo Championships - Barcelona 2018

Nella Piscina “Bernat Picornell”, la squadra del CT Sandro Campagna ha dilagato in modo impensabile contro l’ Ungheria del CT Marcz, vice campione del mondo e bronzo europeo uscente. Per capire la portata della vittoria dell’Italia contro l’Ungheria occorre fare un po’ di storia. Per l'Ungheria la sconfitta subita dall’Italia per 12-5, di fronte a 3.500 spettatori, è la peggiore dei 92 anni della storia dei Campionati Europei di pallanuoto. Le due squadre si sono incontrate per la prima volta agli Europei 80 anni fa e prima del match odierno si erano affrontate 25 volte. L'Italia ha vinto 6 partite, ciascuna con uno o due gol di scarto. Questa volta gli Azzurri vinto con uno scarto di 7 gol, un record: positivo per l’Italia e negativo per l’Ungheria che mai aveva subito una batosta simile.

In precedenza la più pesante sconfitta dei magiari fu il 7-12 con cui vennero sconfitti dalla Serbia nella finale del 2014.

Gli Azzurri hanno annientato gli ungheresi in dieci minuti, guadagnando un vantaggio di 0-6. In aprile, qualcosa di simile era accaduto a Rijeka quando l’Italia si era portato in vantaggio per 7-2 nella fase preliminare della Coppa Europa, ma poi i magiari riuscirono a limitare il gap e a perdere per 10-5.

Quest’oggi gli ungheresi sono riusciti a rimontare fino a 7-4, e prima dell'intervallo, poi hanno creato altre cinque opportunità brillanti ma i loro sforzi sono stati frustrati dalla parate di Marco Del Lungo (in copertina), e dai pali. Poi gli Azzurri hanno ripreso il sopravvento. La vittoria del Settebello è frutto di un gioco arioso, ben orchestrato al punto da riuscire a mandare in gol ben otto giocatori - con doppiette di Bodegas, Figlioli, Gallo e Di Fulvio -, e della grande prestazione del sempre più convincente portiere Del Lungo, che ha così commentato la sua prestazione e quella dei compagni: "ll merito di non aver subito gol per così tanti minuti contro l'Ungheria è da dividere coi miei compagni di squadra, perchè c'è una grande collaborazione che ci fa esprimere tutti al meglio. E' una rivincita rispetto allo scorso anno quando soffrii da casa a causa del morbillo. Siamo una squadra che si muove bene, si aiuta e si muove con dinamismo per portare a casa il risultato. Ogni giorno e ogni partita dobbiamo lavorare insieme e partite come quella di oggi ci aiuteranno nel percorso".

Il primato dell’Italia nella classifica del Gruppo A non può essere insidiato.

Tra le altre favorite, passo in avanti ai quarti anche della Serbia che ha prevalso di misura (11-9) sulla Russia e capeggia la classifica del Gruppo D.

Nell’ultimo incontro della fase preliminare, venerdì 20 luglio alle 15.30, l’Italia afrronta la Georgia

Domani, martedì 17 luglio, torna il Setterosa che se la vedrà con l'Olanda. La partita che inizierà alle 20.30, è cruciale per il passaggio diretto ai quarti di finale. 

 

Tabellino

Ungheria-Italia 5-12 (0-5, 4-2; 0-2, 1-3)

Ungheria: Nagy, Angyal 1, Manhercz 2, Zalanki, Vamos, Mezei, Jansik, Kovacs, Erdelyi 1, Batori 1, Bedo, Pohl, Vogel. Coach Marcz.

Italia: Del Lungo, F. Di Fulvio 2, Molina Rios 1, Figlioli 2, A. Fondelli 1, Velotto 1, Renzuto Iodice 1, Gallo 2, N. Presciutti, Bodegas 2, Echenique, Bertoli, Nicosia. Coach Campagna.

Arbitri: Stavridis (Gre) e Naumov (Rus).

Note -.  Uscito per limite di falli Bertoli (I) a 6'52 del 4° tempo. Superiorità numeriche: Ungheria 4/12, Italia 3/9. Espulsi per reciproche scorrettezze Velotto (I) e Zalanki (U) a 5'12 del 3° tempo, per scorrettezze Fondelli (I) a 7'45 del 4° tempo. Spettatori 3000 circa.

 

Campionati Europei 5a Giornata/Torneo Maschile - 2a Giornata/Risultati 

Gruppo A

Germania - Georgia 10-9

Ungheria - Italia 5-12

Classifica: 1. Italia 6, 2. Ungheria 3 (0), 3. Germania 3 (-12), 4. Georgia 0

Gruppo B

Montenegro - Malta 17-5

Spagna - Francia 7-4

Classifica: 1. Spagna 6 (+20), 2. Montenegro 6 (+14), 3. Francia 0, 4. Malta 0

Gruppo C

Grecia - Olanda 12-7

Croazia - Turchia 23-2

Classifica: 1. Grecia 6 (+31), 2. Croazia 6 (+28), 3. Paesi Bassi 0, 4. Turchia 0

Gruppo D

Russia - Serbia 9-11

Romania - Slovacchia 9-5

Classifica: 1. Serbia 6, 2. Russia 3 (+4), 3. Romania 3 (-2), 4. Slovacchia 0

 

Calendario 6a Giornata/4°Turno Femminile

14.00 Israele - Grecia (A)

15.30 Germania - Turchia (B)

17.00 Italia - Croazia (A)

18.30 Olanda - Francia (A)

20.30 Russia - Ungheria (B)

22.00 Serbia - Spagna (B)

 

Partite dal vivo, statistiche dettagliate e play-by-play su www.len.eu

Foto di Andrea Staccioli / Deepbluemedia.eu

 

 

 

 

Leggi anche...

TuffiblogArenaHotel Consul

Twitter