Direttore Responsabile: Camillo Cametti
TuffiblogArenaHotel Consul
TuffiblogArenaHotel Consul

Tuffi

Dietro ai russi Zakharov e Kuznetsov conquista il terzo posto

Universiadi 2017: BRONZO Tocci da 3 metri

Grandissima prestazione del cosentino a Taipei nella finale da 3 metri delle Universiadi 2017: frantumato il record personale e conquistato il record di punti italiano. Altre due finali oggi: sincro misto piattaforma alla Nord Corea, sincro 3m donne al Messico.

  • Share

Grandissima prestazione di Giovanni Tocci a Taipei nella finale da 3 metri delle Universiadi 2017: il cosentino oggi ha frantumato il suo record personale di ben 30 punti (nonché quello italiano detenuto da Michele Benedetti), arrivando vicinissimo alla soglia dei 500 punti (489.40 punti per lui!) e conquistando la medaglia dietro a due mostri sacri come i russi Ilia Zakharov ed Evgenii Kuznetsov, oggi primo (533.00 punti) e secondo (500.75 punti).

La gara di Tocci è stata eccellente ed ha raggiunto i suoi picchi proprio nei tuffi più difficili, il triplo e mezzo rovesciato (89 punti) ed il quadruplo e mezzo avanti (93 punti); avrebbe anche potuto raggiungere gli ambiti 500 punti, ma l’emozione lo ha fatto esitare.

Sul trampolino mi tremavano le gambe!” Ha dichiarato Giovanni, ben consapevole del punteggio che stava per realizzare. “Ho deciso di partire subito, ma non sono riuscito a spingere come si deve!”

Il tuffo è finito un po’ scarso, ma i voti sono stati comunque positivi ed è arrivata comunque una pregevolissima medaglia di bronzo!

Undicesimo posto per Gabriele Auber che oggi aveva come obiettivo raggiungere i 400 punti e avvicinare o limare il suo record; ha iniziato bene con il triplo e mezzo avanti ed il doppio e mezzo avanti con due avanti con due avvitamenti, ma l’errore è arrivato nel triplo avvitamento e mezzo rovesciato, finito abbondante. Sfumato il sogno del record, l’azzurro ha comunque continuato bene la sua gara raggiungendo 378.65 punti.

 

Prima della gara di Tocci si sono svolte altre due finali: la prima é stata il sincro misto dalla piattaforma. 

Nessuna coppia azzurra in gara, non c’é stata proprio la possibilitá di “crearla”, la finale ha visto protagonista indiscussa la coppia nord coreana: Hyang Kuk Kim, giá medaglia d’oro nella prova individuale, e Myong Il Hyon hanno, tuffo dopo tuffo, guadagnato sempre piú punti di vantaggio, fino alla vittoria finale.

I russi Nikita Shleiker e Iulia Timoshinina hanno cercato di star loro dietro, ma nonostante un ottimo triplo e mezzo indietro non sono riusciti a colmare il divario, finendo secondi con 31 punti di distacco.

In terza posizione la coppia degli Stati Uniti d’America formata da Olivia Rosendhal e Joshep Law, che é riuscita a salire sul podio grazie all’ultimo tuffo, il doppio e mezzo indietro con un avvitamento e mezzo, ai danni della coppia australiana che era stata loro davanti per tutto il resto della gara.

 

Con la vittoria di Arantxa Chavez e Melany Hernandez (Messico) nel sincro femminile da 3 metri, si é chiusa questa breve, ma intensa giornata di finali.

Le due messicane sono state premiate: hanno eseguito bene la loro serie di tuffi, senza mai incappare in errori; anche le seconde classificate, le sud coreane Nami Kim e Suji Kim, non hanno sbagliato nulla, ma rispetto alle avversarie hanno portato una serie di tuffi nettamente piú facile, scelta “sicura”, ma poco audace.

Sicuramente quei tuffi non hanno permesso loro di conquistare la vetta della classifica, ma le hanno messe davanti a coppie sulla carta piú forti, ma che i tuffi piú difficili li hanno sbagliati. E cosi le russe Maria Polyakova ed Elena Chernykh hanno concluso subito dietro di loro, in terza posizione, mentre le americane Brooke Christin Schultz e Alison Amaris Gibson si sono fermate ai piedi del podio per soli 2 punti!

Leggi anche...

TuffiblogArenaHotel Consul

Twitter